La pelle dei bambini è più delicata di quella degli adulti e l'uso quotidiano del gel igienizzante, che contiene almeno il 60% di alcol, può irritarla. "Se dunque mantenere le mani pulite è fondamentale per evitare il contagio dal corona virus, per salvaguardare l'integrità dell'epidermide è preferibile riccorere ai gel solo quando non si ha a disposizione acqua e sapone" consiglia Maya El Hachem, responsabile del reparto di dermatologia dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Quando il bambino torna a casa, è meglio che si lavi le mani con acqua e sapone per 40 secondi, usando un sapone delicato neutro non profumato, all'amido di riso per esempio, sciacquandosi con acqua tiepida, perchè quella troppo calda secca la pelle.

È importante asciugare bene le mani, in quanto anche l'umidità contribuisce a seccare la cute che diventa più fragile e si irrita. Un incoveniente che si può evitare, applicando sulle mani del bambino una crema idratante un paio di volte al giorno, mai dopo che si sono igienizzate con il gel, per non inficiare l'efficacia. Conviene sempre tenere le unghie dei bambini corte per favorire la pulizia.